“La progettazione delle strategie di servizio nelle imprese della moda”: presentati da SDA Bocconi i risultati della ricerca commissionata da SAP

3, Dicembre, 2003 di SAP News

MilanoGestire il proprio business in modo più efficace, razionalizzando i costi e aumentando la soddisfazione dei clienti finali. Garantire un livello di servizio adeguato alle necessità del mercato, tenendo sotto controllo le esigenze di efficienza e l’utilizzo ottimale di tutti i canali di distribuzione. Poter segmentare e personalizzare le offerte verso i retailer e i consumatori finali. Queste rappresentano, in sintesi, alcune delle sfide che il sistema moda si trova oggi ad affrontare. Temi, questi, oggetto di analisi e discussione nel corso del Convegno organizzato da SAP a Milano, al quale interverranno rappresentanti di SDA Bocconi, Gucci, Loro Piana, Marzotto, e Bain.

Il Convegno si aprirà con la presentazione dei risultati della ricerca condotta da SDA Bocconi e commissionata da SAP sul tema “La progettazione delle strategie di servizio nelle imprese della moda”, dalla quale emerge che la multicanalità, intesa come la coesistenza tra canale diretto e indiretto, rimane la tendenza più importante, al centro dei cambiamenti che il settore moda sta attraversando. Si assiste ad un proliferare di canali e di formati con un aumento della complessità di gestione della distribuzione ma, contemporaneamente, anche ad un’esigenza di armonizzare i feedback informativi provenienti dal mercato e trasferire le best practice tra canali.

Per quanto concerne lo scenario retail, come canale direttamente controllato, la ricerca ha preso in esame un campione di imprese di fascia alta, italiane e non, ed ha rilevato, da un lato, che il retail è fondamentale per veicolare l’immagine di marca e avvicinarsi al consumatore finale, e dall’altro, rappresenta un investimento rilevante che comporta un irrigidimento delle strutture, oltre a nuove competenze che non tutte le imprese sono state in grado di sviluppare.
Dall’analisi dello scenario wholesale è risultato che la grande distribuzione organizzata sta attraversando una fase di transizione, con la compresenza di due modelli: un primo più tradizionale ancora legato alla griffe che è definibile come somma di identità dove il department vende traffico, metri quadri e logistica; ed un secondo, proprio del mondo anglosassone, che si sta affrancando dalle griffe e lavora sul concetto di esperienza (prodotto più servizio), alla ricerca di proposte nuove e trendsetter.

Dopo la presentazione dei risultati, si svolgerà la Tavola Rotonda dal titolo “Efficienza, innovazione e livelli di servizio: quali scelte per le aziende?”, coordinata da Carlo Alberto Carnevale Maffè, Docente Area Strategia SDA Bocconi, alla quale prenderanno parte operatori e opinion leader del sistema moda.

L’intervento di SAP illustrerà come le soluzioni SAP per il sistema moda siano la risposta applicativa a tutte queste esigenze. Versatili e flessibili, consentono ad aziende di ogni dimensione di gestire il proprio business in modo più efficiente, guadagnando così significativi vantaggi competitivi per rispondere velocemente alle sollecitazioni del mercato. SAP AFS (SAP Apparel and Footwear) permette, infatti, la gestione integrata ed efficiente della filiera, garantendo contenimento dei costi e vantaggio competitivo nell’attività di business.

“I modelli di business emergenti nel settore moda in Italia impongono la ridefinizione di un sistema informativo più capace di soddisfare le esigenze di gestione integrata dell’intera catena logistica che va dal tessuto al negozio”, ha commentato Roberto Pasetti, Amministratore Delegato e Direttore Generale, SAP Italia. “La nostra esperienza in questo settore ci consente di offrire soluzioni che garantiscono integrazione e razionalizzazione dei processi per una maggiore efficienza, miglior controllo del business e maggiore reattività ai bisogni del mercato”.

Il convegno si concluderà con la testimonianza di Marzotto che illustrerà il perché della scelta SAP e la presentazione dei preconfigurati, basati sulla soluzione SAP AFS, realizzati dai Partner di SAP, rivolti alle piccole e medie imprese del settore.

* * * * * * * *

SAP è leader mondiale nelle soluzioni software per il business.

Le soluzioni SAP sono progettate per rispondere alle più specifiche esigenze di aziende di qualsiasi dimensione, dal mercato delle Piccole e Medie Imprese a quello Enterprise. Grazie a mySAP Business Suite, basata sulla piattaforma applicativa e di integrazione SAP NetWeaver, gli utenti aziendali di ogni parte del mondo possono migliorare i loro rapporti con clienti e partner, razionalizzare le operazioni e raggiungere l’efficienza nell’intero ambito delle supply chain. Numerose organizzazioni operanti nei più diversi mercati, dall’aerospaziale alle Utilities, possono supportare il proprio core business grazie a 25 soluzioni verticali pre-configurate di SAP. Oltre 24.450 aziende in più di 120 Paesi hanno portato a oltre 84.000 le installazioni di software SAP nel mondo. Con succursali in oltre 50 Paesi, la società è quotata su diversi listini, tra i quali la Borsa di Francoforte e il listino NYSE, con il simbolo “SAP”.
Ulteriori informazioni sono disponibili all’indirizzo www.sap.com/italy.

Contatti stampa

Elena Vitali, SAP
Tel. 039 6879.262 Fax 039 6899831
e-mail: elena.vitali@sap.com
www.sap.com/italy

 

Burson-Marsteller – Ufficio Stampa SAP
Gianfranco Mazzone – gianfranco_mazzone@it.bm.com
Fabiana Comiotto – fabiana_comiotto@it.bm.com
Tel. 02-72143575 – Fax 02-878960