SAP e Cetif: il valore della flessibilità in risposta al cambiamento in ambito bancario

23, Febbraio, 2006 di SAP News

MilanoL’Osservatorio sulle strategie applicative per la banca che cambia, condotto dal Centro di Tecnologie Informatiche e Finanziarie, Cetif, in collaborazione con SAP, leader mondiale nelle soluzioni software per il business, ha evidenziato il valore indispensabile della flessibilità in risposta al cambiamento, nel contesto dinamico e in continua evoluzione in cui le banche si trovano ad operare.

L’iniziativa, finalizzata ad approfondire, mediante uno scambio strutturato di opinioni tra professionisti del settore, il ruolo dell’Infomation Technology in relazione all’evoluzione delle strategie applicative nel mondo bancario, ha messo in evidenza come la flessibilità non rappresenti un concetto assoluto, bensì una dimensione relativa, legata inevitabilmente al contesto.

Con l’obiettivo di approfondire le scelte architetturali e tecnologiche in grado di garantire tale flessibilità, l’Osservatorio ha analizzato la relazione che intercorre tra la flessibilità di infrastrutture e applicazioni (IT flexibility) e l’adattabilità del business al cambiamento (business agility) ampliando il concetto di flessibilità fino a comprendere, oltre alle tecnologie (infrastruttura, dati, applicazioni) anche le strategie, i processi e le organizzazioni. La capacità di un’azienda di rispondere e adattarsi prontamente al cambiamento dipende, in larga misura dalla flessibilità del sistema informativo e dalla integrabilità delle funzioni, implicando però contemporaneamente il costante riallineamento verticale di strategia, processi e sistemi. Dal workshop sono infatti emersi altri determinanti fattori quali: la cultura aziendale in relazione alla propensione al cambiamento; il “commitment” da parte del management; la flessibilità di organizzazione e processi.

“Integrazione e flessibilità delle applicazioni sono elementi determinanti per la competitività delle banche nell’attuale scenario di trasformazione dell’economia e del mercato”, ha affermato Federico Rajola, Direttore del CeTIF – Università Cattolica. “Sotto questa luce,il ripensamento delle nuove architetture, anche in una prospettiva di servizio (SOA), deve essere orientata ad offrire ai sistemi informativi aziendali l’opportunità per allineare (o riallineare) le proprie strategie di sviluppo applicativo alle reali esigenze del business”.

“In ambito bancario, le architetture SOA sono in grado di rispondere alla crescente richiesta di flessibilità che, come confermato dall’Osservatorio, rappresenta un valore indispensabile per l’adattabilità del business al cambiamento”, ha affermato Roberto Garnero, Financial Services Business Unit Manager di SAP Italia. “La nuova architettura, infatti, risponde in modo adeguato ai principali business driver del settore, quali la globalizzazione, la centralità del cliente, la necessità di adeguamento alle normative e la razionalizzazione delle risorse, al fine di ottenere maggiori livelli di produttività ed efficienza”.

* * * * * * * *

Cetif – Università Cattolica: Tecnologie, innovazione e finanza. Questi i tre elementi fondanti le attività del CeTIF. Il centro si occupa di definire, sviluppare e promuovere progetti che hanno l’obiettivo di esplorare le potenzialità delle tecnologie applicate al mondo della finanza; di comprendere le dinamiche evolutive del mercato, delle organizzazioni e dell’impatto che nuovi strumenti informativi hanno sui processi decisionali e operativi. Il CeTIF collabora con le principali società di analisi e ricerche di mercato italiane e internazionali, con le associazioni industriali, ed è socio fondatore del Fit: l’associazione europea dei centri di ricerca sulla finanza e l’Information technology.
Il CeTIF è su Internet all’indirizzo www.cetif.it

SAP è leader mondiale nelle soluzioni software per il business.
Le soluzioni SAP sono progettate per rispondere alle più specifiche esigenze di aziende di qualsiasi dimensione, dal mercato delle Piccole e Medie Imprese a quello Enterprise. Grazie alle soluzioni SAP, basate sulla piattaforma applicativa e di integrazione SAP NetWeaver, gli utenti aziendali di ogni parte del mondo possono migliorare i loro rapporti con clienti e partner, razionalizzare le operazioni e raggiungere l’efficienza nell’intero ambito delle supply chain. Numerose organizzazioni operanti nei più diversi mercati, tra cui l’high tech, l’healthcare, il retail, il settore pubblico e i servizi finanziari, possono supportare il proprio core business grazie a 25 soluzioni verticali pre-configurate di SAP. Oltre 32.000 aziende in più di 120 Paesi hanno installato software SAP. Con succursali in oltre 50 Paesi, la società è quotata su diversi listini, tra i quali la Borsa di Francoforte e il listino NYSE, con il simbolo “SAP”.
Ulteriori informazioni sono disponibili all’indirizzo www.sap.com/italy.

Contatti stampa

Elena Vitali, SAP
Tel. 039 6879.262 Fax 039 6899831
e-mail: elena.vitali@sap.com
www.sap.com/italy

Burson-Marsteller – Ufficio Stampa SAP
Gianfranco Mazzone – gianfranco_mazzone@it.bm.com
Valeria Redaelli –
valeria_redaelli@it.bm.com<!–Fabiana Comiotto fabiana_comiotto@it.bm.com–>
Tel. 02-72143575 – Fax 02-878960

Tags: ,