Soccer team in a huddle

Internet of Things, non solo industria: la nuova digitalizzazione passa attraverso le Smart City

16, Gennaio, 2017 di Andrea Martignoni

Per l’Internet of Things si considerano in primo luogo le applicazioni in campo industriale, in realtà gli ambienti che possono trarre più vantaggio dalla diffusione estesa di connettività e “intelligenza” sono le grandi aree metropolitane. Il perché è presto detto: l’impatto economico e sociale di una ottimizzazione delle infrastrutture urbane (trasporti, viabilità, servizi pubblici, distribuzione dell’energia…) è enorme, se consideriamo che entro il 2030 la maggior parte (il 60 percento) della popolazione mondiale vivrà in grandi agglomerati metropolitani.

Per questo le Smart City sono la nuova frontiera della digitalizzazione. Qui le applicazioni delle tecnologie IoT hanno effetti positivi immediati sulla qualità della vita dei cittadini, da aspetti apparentemente banali della vita quotidiana a temi di maggior respiro. Pensiamo ad esempio a quanto tempo risparmieremmo per muoverci in una città in cui la percorrenza dei trasporti pubblici fosse regolata in tempo reale in base alla congestione effettiva delle tratte. O a quanto sarebbe più vivibile una città in cui la rilevazione dei parametri ambientali legati all’inquinamento fosse collegata ad azioni effettive e immediate come la modifica dei flussi di traffico. Considerazioni simili si possono fare per molti aspetti della vita metropolitana: illuminazione pubblica, distribuzione dell’energia, raccolta dei rifiuti, gestione dei parcheggi, persino la trasparenza della Pubblica Amministrazione.

Smart City, Internet of Things

Non si tratta solo di teoria. SAP ha già lavorato a molti progetti di Smart City che hanno portato benefici immediati. A Buenos Aires, ad esempio, è stato realizzato un sistema di monitoraggio delle piogge e per la segnalazione da parte dei cittadini di eventi problematici collegati, come la caduta di alberi. In questo modo gli interventi pubblici di manutenzione sono più veloci e mirati. A Karlsruhe SAP ha contribuito a realizzare un sistema interconnesso in cui i pali dell’illuminazione pubblica integrano sensori ambientali e di traffico che inviano dati in tempo reale a un centro di controllo che può, in base alle rilevazioni, ottimizzare i flussi dei veicoli. A Boston, poi, grazie alle tecnologie SAP l’amministrazione locale può monitorare oltre duemila indicatori di performance che permettono di prendere decisioni informate e precise, collegate agli obiettivi che sono stati posti. Queste stesse informazioni, riorganizzate e condensate, sono presentate ai cittadini perché possano valutare a loro volta il buon andamento dell’amministrazione.

 

Andrea Martignoni
Presales Senior Specialist

Smart City, Internet of Things

 

Tags: , , ,