Soccer team in a huddle

Come colmare la mancanza di “critical skills” in azienda grazie al Social Learning

28, Marzo, 2017 di Mauro Grassi

critical skills, social learning

In fase di selezione del personale sempre più si sottolinea la mancanza di “critical skills”. Un approccio per risolvere questa carenza è favorire una cultura dell’apprendimento.

Le aziende che offrono opportunità di apprendimento professionale strutturato o destrutturato tramite piattaforme tecnologiche innovative, ottengono benefici tangibili, come dimostrato da differenti analisti e ricerche di settore. I benefici nel breve termine si possono misurare in incremento del win rate verso la competition, miglior preparazione per soddisfare la domanda futura, e chiaramente una maggiore produttività dei dipendenti. Le persone sono intrinsecamente sociali: lavorare, parlare, scherzare e condividere emozioni è nella nostra natura.

critical skills, social learning

Prendiamo il caso di un’azienda che debba formare un gruppo di commerciali (dipendenti) e di agenti (collaboratori esterni) a proposito di nuovo prodotto da proporre ai clienti; se adottiamo il classico metodo di insegnamento in aula o e-learning otterremo dei risultati di apprendimento mediocri creando una sensazione di noia nella nostra forza vendita estesa, che è stata forzata allo studio.

Se invece strutturiamo la formazione all’interno di una comunità online con la possibilità per il docente di interagire con gli “studenti” prima che la lezione abbia inizio, per capire le loro livelli di conoscenza e naturalmente personalizzare i contenuti, aumentiamo il valore del training e otteniamo una community che attraverso l’interazione tra colleghi ed esperti, garantisce ad ogni membro accesso alle informazioni in modo autonomo, prima, durante e dopo la lezione formale.

L’apprendimento collaborativo tende a concentrarsi su ciò che è davvero rilevante per lo studente, risulta quindi più efficace rispetto ai metodi tradizionali.

La community quindi evolve e diventa un gruppo strutturato (esempio il gruppo dei commerciali) all’interno del quale tutti posso ricercare informazioni, inserire feedback , scaricare documenti e molto altro.

Ottimizzare i processi di apprendimento introducendo piattaforme evolute di social learning consente di offrire formazione di qualità riducendo i costi e permette di raggiungere migliori risultati, nonché consenso all’interno dell’azienda.

 

Mauro Grassi
Senior General Business Sales Executive

critical skills, social learning

Tags: ,