Soccer team in a huddle

eCommerce B2B: ecco le principali sfide del 2017

6, Aprile, 2017 di David Fortunato

ecommerce B2B

Secondo le ultime analisi di Forrester Research, l’eCommerce B2B ha generato 780 miliardi di dollari nel 2015 a livello globale. I ricavi nel settore cresceranno senza sosta, quasi duplicando entro il 2020, anche in Italia, dove per il Consorzio Netcomm, l’eCommerce B2B vale 20 miliardi di euro. Non è un caso se i dirigenti più attenti stiano cercando in tutti i modi di investire nel campo, ritagliandosi il loro ruolo nell’ambito del commercio interaziendale.

ll 2017 rappresenta un anno fondamentale per l’integrazione, da parte di organizzazioni di qualsiasi dimensione, del marketplace B2B, soluzioni in grado di cogliere un interesse trasversale, che va dal retail al fashion, passando per la sanità e il manufacturing. Sono tre le principali sfide che le piattaforme dedicate dovranno affrontare nel corso dei prossimi mesi: la questione del payment, il personalized content e i servizi after-sales.

ecommerce B2B

Rispetto ai pagamenti, non si può negare come la scelta vincente sia quella della versatilità. Proporre oggi un sito che non permetta di concludere una transazione con metodi oramai consolidati, come PayPal, è quanto mai sconsigliabile, visto che anche soggetti professionali hanno imparato a gestire in maniera diversa le finanze dedicate a particolari progetti. È evidente che qualcosa nelle metriche stia cambiando, rinnovando strumenti e processi, in favore di opzioni maggiormente flessibili e condivise.

Allo stesso modo si pone la necessità di proporre vetrine che sappiano cogliere immediatamente l’attenzione del cliente che, stando a una ricerca di Microsoft, nel giro di 11 anni è passato dal dedicare 12 secondi a soli 8 secondi a ciò che vede in rete. Confermata la riduzione della concentrazione online, urge dunque ottimizzare al massimo la proposta commerciale, presentando prodotti che sono davvero rilevanti per determinati cluster, sfruttando le macro categorie e lo storico degli acquisti.

Una componente essenziale dell’eCommerce B2B resta il servizio di post vendita. Molta della merce che si acquista in rete necessita di una fase di after-sales per nulla semplice; ad esempio per l’installazione di specifici componenti, suggerimenti sull’utilizzo o su come risolvere eventuali problemi.

La soluzione Hybris Commerce di SAP consente di ottenere il massimo da tutti i punti precedenti, realizzando un marketplace votato alla personalizzazione della clientela, sia con finalità B2B che B2C. Il risultato è un’esperienza di shopping unica, che crea un forte legame tra le esigenze del singolo navigatore, i suoi bisogni e gli articoli proposti. Un vestito capace di adattarsi a ogni situazione, che dà il meglio di sé quando correlato a sorgenti di dati differenti.

 

David Fortunato
Presales Specialist, CEC Presales (Italy)

ecommerce B2B

Tags: ,