Soccer team in a huddle

Siete pronti al vostro prossimo passo verso l’Industrial IoT?

19, Aprile, 2017 di Alberto Boatto

Se è vero che per certi aspetti l’Industrial IoT poteva anche essere realizzato 10 anni fa, è altrettanto vero che oggi riceve l’attenzione e il commitment di figure C-level che vedono nella mole di dati e di analitycs collegati una nuova importante occasione di business. Questo cambiamento di paradigma renderà  l’applicazione in campo business delle tecnologie Internet of Things il vero evento “disruptive” dei prossimi anni.

Le domande e i dubbi però non mancano. Le aziende si chiedono quali progetti avviare per avere più probabilità di successo, come dovranno modificare i loro modelli di business per trarre davvero vantaggio dall’IoT, quali impatti le nuove tecnologie possono avere sulla loro organizzazione.

Non è strano: sono le domande che le aziende si pongono sempre quando devono incamminarsi su strade poco battute. Serve un buon compagno di viaggio e noi di Exprivia certamente possiamo esserlo nel vostro avvicinamento all‘Industrial IoT.

Le applicazioni possibili dell’IoT riguardano tutti i settori che abbiano una qualche componente tecnologica: dall’agricoltura alle Smart City, dalla produzione industriale alle Smart Grid, dalla logistica ai veicoli con guida autonoma. L’impatto economico potenziale di questa evoluzione è enorme: il McKinsey Global Institute ad esempio lo valuta in ben 11 mila miliardi di dollari nel 2025. Ma la strada per arrivare alla piena espressione dell’Industrial IoT non è del tutto delineata. Anzi, molti suoi aspetti sono ancora da definire.

Le tecnologie, da parte loro, sono ampiamente a disposizione. Ci sono i sensori e le piattaforme cloud dove memorizzare e analizzare i dati che questi inviano. Ci sono le soluzioni di analytics che traggono informazioni da questi dati, definendo modelli e “comprendendo” come funzionano (e come si migliorano) i sistemi fisici. Ci sono le applicazioni che trasformano questi modelli in indicazioni preziose per noi, ad esempio quando intervenire su un macchinario prima ancora che si guasti o come migliorare un prodotto che abbiamo già commercializzato. E ci sono le prime soluzioni di realtà virtuale e aumentata che ci permettono letteralmente di vedere in un modo nuovo le informazioni.

Ma questi sono i mattoni per costruire soluzioni complesse: mattoni indispensabili, ma non sufficienti.

Siamo ancora all’inizio dello sviluppo dell’Industrial IoT, che ha potenzialità enormi che le aziende devono ancora concretizzare definendo ciascuna la propria strada verso il possibile nuovo futuro.

Exprivia è il partner giusto per supportarvi in questo percorso di evoluzione e cambiamento.

 

“Guarda il caso di industrial IoT applicato ai controlli di qualità non distruttivi e al customer service realizzato da Exprivia

 

Alberto Boatto
Exprivia

Tags: