Pacific Cycle migliora i processi di business grazie alle funzioni RFID di SAP

6, Giugno, 2005 di SAP News

Con le funzionalità RFID di SAP NetWeaver, il produttore di biciclette si adegua al Programma Wal-Mart realizzando una rete di business adattativa

MilanoSAP AG (NYSE: SAP) ha annunciato che Pacific Cycle, una divisione di Dorel Industries (NASDAQ: DIIB; TSX: DII.MV; DII.SV), ha completato l’implementazione delle funzionalità SAP RFID (Radio Frequency IDentification) sulla piattaforma SAP NetWeaver. Con il go-live della soluzione, il 31 marzo scorso la società di Madison, Wisconsin – che produce cicli a marchio Schwinn, GT, Roadmaster e Mongoose – ha addirittura oltrepassato le disposizioni del programma di Wal-Mart che richiede ai suoi primi 100 fornitori di etichettare i pallet e le confezioni inviate ad alcuni centri di distribuzione selezionati. La tecnologia SAP consente infatti a Pacific Cycle di ottenere tutti i vantaggi di business offerti da una rete aziendale adattativa, vale a dire, automazione delle attività di magazzino, trasparenza dei dati lungo la supply-chain e consegne puntuali in termini di tempi e destinazioni.

Pacific Cycle ha scelto la soluzione SAP sviluppando il proprio progetto pilota RFID per ridurre il TCO e ottenere benefici immediati dall’automazione della supply-chain, valorizzando i precedenti investimenti nel software SAP al fine di ottenere ulteriori profitti dalle operazioni globali. Le funzionalità RFID supportate da SAP NetWeaver prevedono diversi componenti preconfigurati che contribuiscono a ridurre i tempi di implementazione massimizzando il valore; questi elementi comprendono fra gli altri SAP Auto-ID Infrastructure, un componente fondamentale della piattaforma SAP NetWeaver che controlla i processi RFID convertendo simultaneamente i dati RFID grezzi in informazioni utili ai fini del business; funzioni di data warehouse embedded e preconfigurate che riportano i risultati nella lettura e i parametri di movimentazione delle scorte all’interno e all’esterno della supply-chain; un’infrastruttura per lo scambio dati per tradurre e instradare le informazioni utili nei sistemi back-end; capacità di gestione degli eventi per registrare e tenere traccia degli eventi individuando le eccezioni.

“Pacific Cycle ha compreso per tempo l’enorme valore che la tecnologia RFID è in grado di offrire in termini di razionalizzazione dei processi di produzione e di distribuzione”, ha affermato Ed Matthews, Director of Information Systems di Pacific Cycle. “Implementando la tecnologia RFID sviluppata da SAP siamo andati consapevolmente oltre le richieste di Wal-Mart. Abbiamo infatti integrato i processi RFID all’interno del nostro ambiente mySAP ERP eliminando diverse fasi manuali dai nostri processi di delivery verso l’esterno. Allo stesso tempo, siamo stati in grado di valorizzare l’infrastruttura esistente ottenendo maggiore visibilità sulle scorte di prodotti con etichetta RFID entrati nella supply-chain del rivenditore. Questo ci consente di disporre di supply-chain molto più efficienti ed efficaci, riducendo i livelli delle giacenze e dei resi”.

Il progetto è stato realizzato con il supporto PEAK Technologies, di Columbia, Maryland. PEAK, uno dei maggiori system integrator al mondo di soluzioni SAP RFID e di identificazione e raccolta automatizzata dei dati, ha fornito il software per il device controller (PEAK Automation Controller) che consente a Pacific Cycle di integrare in modo trasparente vari dispositivi hardware RFID all’interno di SAP® Auto-ID Infrastructure. PEAK Technologies fornisce il proprio software di gestione dei dispositivi sulla piattaforma SAP NetWeaver e in questo modo valorizza ulteriormente l’infrastruttura esistente e le competenze dei clienti SAP.

“Il middleware RFID è un componente d’importanza critica per qualunque strategia RFID aziendale: costituisce il punto di unione tra il mondo fisico delle etichette e dei lettori e le applicazioni enterprise che valorizzeranno le informazioni contenute nelle etichette stesse”, ha spiegato Dennis Gaughan, Research Director di AMR Research (“Making RFID Middleware Decisions in a Changing Marketplace”, aprile 2005). “Gli early-adopter della tecnologia RFID stanno cercando di trovare il punto di equilibrio fra deployment a basso costo e salvaguardia dell’investimento nel lungo periodo. La scelta del partner più idoneo per il middleware RFID pone in gioco numeroso fattori ben noti alle aziende e comprendenti funzionalità del prodotto, competenze nel ramo e idoneità per l’azienda”.

Attualmente, circa 200 dipendenti di Pacific Cycle utilizzano la soluzione SAP. Nel prossimo futuro, Pacific Cycle prevede di estendere l’utilizzo delle etichette RFID agli impianti produttivi situati in Cina al fine di ottenere ulteriore valore da informazioni maggiormente accurate e dalla riduzione dei costi di movimentazione.

“Il progetto RFID di Pacific Cycle esemplifica chiaramente come trarre benefici di business rispondendo ad una richiesta di conformità immediata da parte dei rivenditori “, ha dichiarato Claus Heinrich, membro dell’executive board di SAP AG. “Al tempo stesso l’implementazione illustra i vantaggi di una visione strategica adatta alla realtà sia degli ambienti di fabbrica, sia dell’intera supply-chain”.

* * * * * * * *

Pacific Cycle, divisione di Dorel Industries Inc., è leader nella produzione di biciclette di qualità in Nord America. La società progetta, commercializza e importa una gamma completa di biciclette e altri prodotti per il tempo libero che distribuisce con i marchi Schwinn, GT, Mongoose, Pacific, InSTEP, Pacific Outdoors, Roadmaster e Dyno. Con sede a Madison, Wisconsin, Pacific Cycle opera attraverso le filiali di Olney, Illinois, e Lake Forest, California. I centri di distribuzione della società si trovano a Olney, Illinois, e Vacaville, California.

Dorel Industries è una società globale di prodotti consumer attiva nella progettazione, produzione e commercializzazione di un portafoglio diversificato di affermati prodotti di marca che distribuisce nei segmenti: infanzia, arredi per la casa e tempo libero. Con sede a Montreal, Dorel si avvale di circa 5.000 dipendenti in 14 Paesi ed è presente in Cina con gli uffici di Shanghai e Shenzhen che sovrintendono alle attività di approvvigionamento, progettazione e logistica per le operazioni in Asia. Nel 2004 la società ha realizzato un fatturato di 1,7 miliardi di dollari.

Oltre a operare tramite Pacific Cycle, Dorel è attiva negli Stati Uniti attraverso Dorel Juvenile Group USA, società che commercializza i marchi Cosco e Safety 1 st, oltre ai prodotti Eddie Bauer e Disney Baby su licenza; Ameriwood Industries, che commercializza prodotti pronti da assemblare con i marchi Ameriwood, Carina, SystemBuild, Altra Furniture e Ridgewood/Charleswood distribuendo su licenza i prodotti California Closets e Trading Spaces; e Cosco Home & Office, che commercializza prodotti per la casa e l’ufficio con i marchi Cosco e Cosco Ability Essentials nonché i prodotti Samsonite su licenza. In Canada, Dorel opera attraverso Dorel Canada, Ridgewood Industries e Dorel Home Products. Dorel Europe commercializza prodotti per l’infanzia in tutta Europa con i marchi Bébé Confort, Maxi-Cosi, Quinny, Safety 1st, Babidéal e Baby Relax. Dorel Asia acquista e importa prodotti d’arredamento.

Dorel Industries Inc. è una società globale di prodotti di consumo quotata sulla borsa di Toronto con i simboli DII.MV e DII.SV in Canada e sul mercato NASDAQ con il simbolo DIIB.

PEAK Technologies aiuta i clienti SAP a incrementare il fatturato e ridurre i costi fornendo soluzioni automatizzate per l’acquisizione dei dati, sistemi Radio Frequency Identification (RF e RFID), sistemi wireless, soluzioni per la stampa e servizi. Queste soluzioni permettono alle aziende di raccogliere informazioni utili per prendere iniziative relativamente alle attività di produzione, magazzino e distribuzione che attengono alla supply-chain.

Con sede a Columbia, Maryland, PEAK dispone di oltre 50 uffici e si avvale in tutto il mondo di più di 100 System Integrator e professionisti nel software. Questi uffici comprendono dodici filiali regionali commerciali e di servizio negli Stati Uniti e altre sedi in Regno Unito, Benelux, Francia, Germania e Svizzera. PEAK supporta la propria base installata attraverso due avanzatissimi centri di distribuzione situati a Chicago, Illinois, e Columbia, Maryland.

PEAK persegue l’obiettivo di offrire soluzioni innovative che permettano ai propri clienti utilizzatori di prodotti SAP di ottenere maggiori benefici e vantaggi di business.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul Web all’indirizzo: www.peaktech.com, oppure contattando Connie Green, Product Director/SAP Vertical al numero 817-636-2482.

SAP è leader mondiale nelle soluzioni software per il business.

Le soluzioni SAP sono progettate per rispondere alle più specifiche esigenze di aziende di qualsiasi dimensione, dal mercato delle Piccole e Medie Imprese a quello Enterprise. Grazie a mySAP Business Suite, basata sulla piattaforma applicativa e di integrazione SAP NetWeaver, gli utenti aziendali di ogni parte del mondo possono migliorare i loro rapporti con clienti e partner, razionalizzare le operazioni e raggiungere l’efficienza nell’intero ambito delle supply chain. Numerose organizzazioni operanti nei più diversi mercati, dall’aerospaziale alle Utilities, possono supportare il proprio core business grazie a 25 soluzioni verticali pre-configurate di SAP. Oltre 27.000 aziende in più di 120 Paesi hanno portato a oltre 91.500 le installazioni di software SAP nel mondo. Con succursali in oltre 50 Paesi, la società è quotata su diversi listini, tra i quali la Borsa di Francoforte e il listino NYSE, con il simbolo “SAP”.
Ulteriori informazioni sono disponibili all’indirizzo www.sap.com/italy.

Contatti stampa

Elena Vitali, SAP
Tel. 039 6879.262 Fax 039 6899831
e-mail: elena.vitali@sap.com
www.sap.com/italy

 

Burson-Marsteller – Ufficio Stampa SAP
Gianfranco Mazzone – gianfranco_mazzone@it.bm.com
Fabiana Comiotto – fabiana_comiotto@it.bm.com
Tel. 02-72143575 – Fax 02-878960

Tags: