Soccer team in a huddle

Digital transformation e crescita: esiste la correlazione

1, Agosto, 2016 di SAP News

Secondo uno studio IDC, promosso da SAP SE, le Pmi devono una crescita del 10% nel fatturato all’adozione di tecnologie innovative per connettere persone, dispositivi e rete clienti-partner.

Esiste una correlazione tra trasformazione digitale e crescita delle Pmi? A giudicare da un recente studio di IDC, basato su un campione di 3.210 aziende presenti in 11 paesi con 10-999 dipendenti, sembrerebbe proprio di sì. Secondo i risultati di questo studio, oltre il 39% delle Pmi di tutto il mondo concorda che “la partecipazione attiva nella digital economy è fondamentale per la propria sopravvivenza nei prossimi 3-5 anni”. Le Pmi che nell’ultimo anno hanno registrato un fatturato in crescita del 10% hanno confermato di “aver adottato tecnologie innovative per connettere persone, dispositivi e la rete di clienti e partner”. Questo dato rappresenta circa un terzo del campione e oltre il 45% delle aziende che impiegano dai 500 ai 999 dipendenti. Il 50,6% delle Pmi intervistate utilizza software collaborativi come conseguenza del proprio processo di trasformazione digitale. Queste soluzioni risultano essere la tecnologia più utilizzata dal campione, seguite da soluzioni di Crm e di business analytics, utilizzate rispettivamente dal 38% e il 37% del campione.
Tra il 52,5% e il 60,2% delle Pmi intervistate ha commentato che le “nuove tecnologie hanno permesso di migliorare il flusso di lavoro, di semplificare le operazioni e aumentare la produttività”.
L’analisi, promossa da SAP SE, indica che su scala globale le Pmi stanno proprio iniziando a comprendere e a beneficare del valore degli analytics, di software collaborativi e per lo sviluppo della relazione con i clienti.
Lo studio ha evidenziato che le Pmi sono consapevoli di alcuni rischi e sfide legati alla trasformazione digitale. Quasi un quarto delle Pmi nord americane conferma di aver fatto poco o nulla in termini di trasformazione digitale. In particolare, sempre nell’ambito dei risultati dell’indagine, circa un terzo delle piccole e medie imprese concorda che le relazioni personali tra i dipendenti non sono state rafforzate dall’adozione della tecnologia, mentre tra il 35 e il 45% delle Pmi intervistate si insinua la preoccupazione di dover fare troppo affidamento sui dati per prendere decisioni di business efficaci.
Preoccupazioni da un lato, ma anche soddisfazioni dall’altro. Secondo IDC, una percentuale che supera il 52% e arriva fino al 60% delle Pmi intervistate ha sottolineato che “le nuove tecnologie hanno permesso di migliorare il flusso di lavoro, di semplificare le operazioni e aumentare la produttività”. Nel percorso di trasformazione digitale molte aziende stanno rendendosi conto di essere ancora troppo dipendenti da processi basati sulla carta. Non è un caso che circa la metà dei documenti in uso nelle aziende risulti vivere su supporto cartaceo, afferma IDC, e che ogni lavoratore perda mediamente tre ore alla settimana in attività legate alla gestione di questo tipo di documentazione. Ampio spazio al dibattito durante SAP Business One Forum 2016, dal titolo “Trasformazione digitale: il motore delle PMI”, che si terrà all’Autodromo di Monza il prossimo 4 maggio
Intervenire sui processi documentali è quindi ancora oggi uno degli imperativi per molte imprese. Se da una parte è ormai un obbligo imposto dalle normative che regolano il percorso di digitalizzazione della Pa, dall’altra secondo IDC rappresenta un’enorme opportunità per ottimizzare l’intero workflow documentale in un’ottica di controllo dei costi e di efficienza operativa, ma soprattutto un’occasione per innovare i processi di business alla luce delle nuove potenzialità legate alle tecnologie cloud e mobili. Si pensi per esempio che in Italia già la metà dei lavoratori è mobile (il 51% nel 2014 e il 55% nel 2015, dati IDC) e che diventeranno quasi i due terzi (73%) nel 2018. Una forza lavoro sempre più mobile e un uso intensivo e sempre più capillare di device mobili accresceranno l’esigenza di una conversione paper-to-digital dei documenti per consentirne l’accesso ovunque e in qualsiasi momento.

Tags: ,