Soccer team in a huddle

L’importanza di essere Digital Leader

13, Settembre, 2016 di SAP News

I Digital Leader guidano lo sviluppo del business, il raggiungimento dei risultati e il coinvolgimento dei dipendenti attraverso strategia, velocità e inclusione. I risultati di uno studio di Oxford Economics.  

Vimercate — 13 settembre 2016 — Solo un executive su cinque è un Digital Leader*, questo il risultato dello studio “Leaders 2020” condotto da Oxford Economics e promosso da SAP SE (NYSE: SAP). Sta emergendo una nuova classe dirigente che abbraccia e adotta una mentalità digitale ed è in grado di condizionare positivamente l’andamento e i risultati di business.

Lo studio Leaders 2020 ha intervistato oltre 4.000 manager e dipendenti in 21 paesi e ha identificato quali sono le principali caratteristiche delle aziende che hanno successo nell’economia digitale.

Ecco perché paga essere un Digital Leader:

Performance economiche più elevate: il 76% dei manager che rientra nella definizione di Digital Leader ha registrato un significativo aumento del fatturato e degli utili, rispetto al 55% del campione totale.

Soddisfazione e forte senso di inclusione dei dipendenti: i collaboratori dei Digital Leader si dichiarano più soddisfatti del proprio lavoro (87%) rispetto agli altri manager (63%).

Cultura inclusiva e forte leadership: i dipendenti dei Digital Leader preferiscono mantenere la propria posizione anche in presenza di altre offerte di lavoro, circa il 21% in più rispetto agli altri manager.

“E’ chiaro che l’economia digitale richieda un diverso tipo di leadership per avere successo”, ha commentato Mike Ettling, presidente di SAP SuccessFactors**. “Le persone, in particolare i millennial e le generazioni più giovani, si aspettano leader più inclusivi e social e di lavorare in ambienti con più diversità e meno gerarchie. La tecnologia gioca un ruolo chiave nell’offrire ai leader di oggi accesso ai dati necessari per prendere decisioni in tempi rapidi e per attrarre e sviluppare le future generazioni di dirigenti”.

Secondo lo studio di Oxford Economics il Digital Leader di oggi:

Semplifica le decisioni: quattro Digital Leader su cinque (80%) prendono decisioni basate su dati, e quasi due su tre (63%) dichiarano che le loro aziende sono in grado di gestire il proprio business in tempo reale, in confronto rispettivamente al 55% e al 46% degli altri intervistati. Inoltre, i Digital Leader sono generalmente più trasparenti e distribuiscono il processo decisionale in tutta l’organizzazione.

Considera il tema “diversità e inclusione” una priorità: le società leader nell’economia digitale sono più attente al tema della diversità e hanno un bilanciamento ponderato tra dipendenti di sesso maschile e femminile, soprattutto tra i livelli intermedi, rispetto ad altre aziende. Inoltre promuovono programmi di inclusione specifici (il 46% contro il 38% delle altre imprese), ritengono che la diversità abbia un impatto positivo sulla cultura aziendale (66% contro 37%), e assegnano la stessa importanza alla crescita della diversity e alle performance economiche (37% contro 29%).

Nonostante alcune aziende si stiano muovendo più velocemente in questo ambito, lo studio ha rilevato comunque margini di miglioramento per tutti. Solo il 39% dei dipendenti pensa che la propria azienda abbia sviluppato percorsi efficaci per migliorare le proprie politiche di diversità e inclusione, mentre meno della metà dei manager (49%) ritiene che i propri leader riconoscano l’importanza di questi temi e abbiano preso provvedimenti seri per migliorare.

Ascolta i giovani manager: lo studio ha rilevato che i millennial stanno rapidamente occupando posizioni di leadership: circa il 17% dei senior manager intervistati rientra nel cluster “millenial”. Questi giovani leader sono più pessimisti rispetto agli altri manager rispetto la preparazione ad affrontare le sfide del digitale delle loro aziende. Nello specifico assegnano alla capacità di leadership della propria organizzazione tra i 15 e i 23 punti percentuali in meno rispetto ai manager “non millennial”, prendendo in considerazione una serie di elementi come ad esempio facilitare la collaborazione, gestire la diversità, fornire feedback, diminuire la burocrazia. I millennial presto rappresenteranno il 50% della forza lavoro e giocheranno un ruolo importante nella definizione della nuova cultura aziendale. Quello che dicono ha un peso e va in questa direzione: è tempo di cambiare.

 

“Questi risultati dovrebbero suonare come un campanello d’allarme per i manager”, ha commentato Edward Cone, deputy director Thought Leadership di Oxford Economics, che ha curato lo studio. “I vostri dipendenti, i vostri dirigenti più giovani e i vostri risultati finanziari stanno mandando implicitamente un messaggio chiaro sull’importanza di aggiornamento e formazione per i leader della nuova era digitale. E’ tempo di ascoltare e guidare oppure far spazio ad altri”.

Per ulteriori informazioni sullo studio visitare questo sito.

Visita SAP News Center. Segui SAP® SuccessFactors® e SAP su Twitter @SuccessFactors @sapnews.

*Con “Digital Leader” si intende un gruppo di manager identificati sulla base delle risposte fornite. Il cluster è stato definito da Oxford Economics per determinare quali attributi meglio rispondevano agli obiettivi dell’analisi, e sono stati poi utilizzati come base del “profilo” dei Digital Leader. Infine le risposte così identificate sono state correlate con altri parametri come ad esempio fatturato, utili e soddisfazione dei dipendenti.

**SAP SuccessFactors è un nuovo brand lanciato a Gennaio 2016 e identifica le soluzioni di SuccessFactors, azienda acquisita da SAP nel 2012, che continuerà ad avere una sua entità legale fino a integrazione ultimata.

 

SAP

In qualità di leader mondiale nelle soluzioni software per il business, SAP (NYSE: SAP) fornisce applicazioni e servizi per supportare aziende di qualsiasi dimensione operanti in qualunque settore di mercato. Dal back office alla direzione, dal magazzino al punto vendita, dai computer ai dispositivi mobili – SAP consente alle persone e alle organizzazioni di lavorare insieme in modo più efficiente e di utilizzare le informazioni di business in modo più efficace per competere con successo. Le applicazioni e i servizi SAP permettono a oltre 320.000 aziende clienti di operare profittevolmente, di adattarsi costantemente al mercato e di crescere in modo sostenibile. Ulteriori informazioni sono disponibili all’indirizzo www.sap.com/italy.

 

Seguici su

Facebook: www.facebook.com/sapitalia

Twitter: www.twitter.com/sapitalia @SAPItalia

Youtube: www.youtube.com/sapitaliachannel

Slideshare: www.slideshare.net/sapitalia

SAP Caffè: www.sapcaffe.it per scoprire le soluzioni SAP in video

 

Contatti Stampa:

SAP Italia

Raffaella Mollame

raffaella.mollame@sap.com

Tel. 039-6879551 – 340 7771644
www.sap.com/italy

 

FleishmanHillard

Laura Meroni – laura.meroni@fleishmaneurope.com

Edoardo Grandi – edoardo.grandi@fleishmaneurope.com

Tel. 342 9055471

Carlo Patassi – carlo.patassi@fleishmaneurope.com

Tel. 342 8977196