Soccer team in a huddle

Arriva la quarta rivoluzione industriale, ecco perché cambiare ora

14, Novembre, 2016 di Paola Polini

Macchine e sistemi intelligenti sono già una realtà all’interno di tante imprese. Cogliere il cambiamento è sempre più necessario, partendo dal supporto di un ERP di nuova generazione.

Ci troviamo alle soglie di una nuova rivoluzione industriale che, da qui al 2030, promette di trasformare radicalmente il nostro modo di vivere. Nata come naturale conseguenza dell’introduzione di massa di computer e sistemi informatici nella vita produttiva di tutti i giorni, il nuovo approccio al business, definito appunto “quarta rivoluzione industriale” si basa sull’adozione di macchine e strumenti automatizzati che non solo sono in grado di svolgere un lavoro in maniera indipendente, ma possono farlo tenendo conto dell’ambiente circostante, interagendo con gli elementi che esso contiene.

Il percorso che ci ha portati a questo punto è stato ricco di soprese e innovazioni. Pensiamo alla macchina a vapore che ha contraddistinto la storia del contesto tessile e metallurgico a metà del ‘700. Oppure a quando, cento anni più tardi, arriva in alcune zone del mondo l’elettricità, accompagnata dallo sfruttamento del petrolio e dalla lavorazione dei prodotti chimici. Si tratta di punti di svolta essenziali dell’evoluzione umana, che ancora oggi rappresentano momenti chiave nella scalata alla modernizzazione della società civile.

Come anticipato, il preludio alla quarta rivoluzione industriale è rappresentato dagli effetti della diffusione delle telecomunicazioni, elettronica e informatica nell’industria. Ambiti quali la crescita dell’automazione e l’affermazione del digitale sull’analogico hanno permesso di velocizzare molte delle operazioni fino a quel momento svolte manualmente dai lavoratori (pensiamo alla registrazione delle fatture, all’inventario del magazzino, alle entrate e uscite economiche mensili), cambiando per sempre il modo di fare impresa, con una spinta verso il futuro che prosegue senza sosta, sin dagli anni ’50.

polini_2

Il tempo attuale, che vede il sorgere della Fabbrica 4.0, è invece caratterizzato dall’aumento delle competenze e della competitività delle industrie, soprattutto quelle manifatturiere, che hanno cominciato a integrare nei loro processi i cosiddetti “sistemi cyber-fisici”. Si tratta di macchine intelligenti che contribuiscono alla creazione di nuovi luoghi produttivi, non più spazi adibiti a catene di montaggio ma network connessi a internet, dove elementi hardware (robot) e software (come i gestionali) riescono a “parlarsi” e auto-organizzarsi per mantenere un’elevata efficienza e ridurre i costi. La capacità di una rete del genere è infatti il saper modificare la supply-chain a seconda degli input esterni, per massimizzare ad esempio il ciclo di vita di alcune componenti, oppure permettere interventi di ricambio senza inficiare sulla produzione generale.

In un panorama come questo, che secondo gli analisti comporterà un aumento delle complessità nelle strutture aziendali, chi resta indietro rischia di perdere un treno fondamentale per il futuro, con il rischio che il proprio business resti ancorato a paradigmi e schemi destinati a tramontare. L’adozione di un nuovo modello può dunque risultare determinante, soprattutto se a supporto ci sono soluzioni nate proprio per accompagnare il digital journey dei clienti. La nuova generazione di ERP, come S/4HANA, consente di approcciare in maniera corretta lo sviluppo dell’infrastruttura, con un focus dedicato ai bisogni specifici di ogni realtà. Attraverso un’analisi in tempo reale delle attività, S/4HANA può incentivare la conoscenza dei punti di forza e le necessità di intervento per far svoltare l’impresa, tramite un percorso di innovazione che punta al core business e al miglioramento della catena di valore. Il cammino di implementazione reso possibile dalla piattaforma SAP è semplice e graduale, e per questo permette grande flessibilità nella scelta dei tempi e dei modi di attuazione. Con le funzionalità di S/4HANA si può davvero entrare nell’era della quarta rivoluzione industriale, rendendo intelligenti i propri sistemi, informatizzando sorgenti di dati e sfruttando le potenzialità del cloud ibrido, grazie alla presenza delle componenti della suite sia in modalità on-premise che in cloud.

 

Paola Polini
Presales Manager

bottone7

 

Tags: ,