Soccer team in a huddle

La gamification in Italia: un mercato che si muove

25, Novembre, 2016 di Emanuela Corazziari

Dall’engagement dei clienti alla soddisfazione dei dipendenti, ecco perché il business non può più sottovalutare le tecniche basate sul gioco

La gamification è un concetto che si sta facendo sempre più largo tra le maglie delle strategie aziendali dei brand internazionali. Il motivo è semplice: applicare le meccaniche del gioco e del game design per gratificare sempre più gli utenti restituisce effetti concreti e immediati, tali da portare a conquistare in breve tempo gli obiettivi di una campagna.

Nel 2015 Gartner aveva predetto che i servizi di gamification per i beni consumer sarebbero diventati una leva fondamentale per piattaforme come Facebook, eBay e Amazon. Oggi più del 70% delle compagnie presenti nella classifica Global 2000 di Forbes hanno attivato, almeno una volta, un programma di gamification.

Il business può sfruttare le metodologie che sono alla base della tecnica per guidare i desideri e i comportamenti delle persone, con il fine di ottenere un considerevole vantaggio sui concorrenti. Ciò su cui punta un’attività del genere è stuzzicare quei desideri generali che influenzano le decisioni prese dall’uomo: la competizione, lo status, l’altruismo, la collaborazione, la realizzazione individuale e di gruppo.

corazziari_2

Il panorama italiano si sta popolando di iniziative fondate sulla gamification. Non a caso, l’1 e il 2 ottobre si è svolta a Milano la prima edizione degli Italian Gamification Awards, voluti da IED Milano e Brera Design Days come momento di confronto e networking tra gli attori della nascente industria. Il direttore scientifico della manifestazione è anche il massimo esponente della gamification in Italia, Fabio Viola, Coordinatore Didattico del Master in Engagement & Gamification presso IED Milano e membro del Comitato Scientifico del Master in Gamification presso l’Università Tor Vergata di Roma.

Ma perché è così importante analizzare, integrare e implementare logiche di gamification da parte delle aziende? Fidelizzare i clienti, comunicare con i fornitori, motivare i propri dipendenti non basta più. La parola d’ordine è “engagement”, ossia coinvolgere, e la gamification è il modello migliore per assolvere in maniera attiva a questo compito.

A livello pratico, la gamification consente di stimolare in maniera positiva i principali fattori che guidano il business contemporaneo: l’audience dei consumatori (coloro che acquistano il prodotto o il servizio); i dipendenti dell’azienda; i partner, i fornitori e gli stakeholders. Grazie alla motivazione e al divertimento si riesce ad aumentare il livello di soddisfazione e la felicità delle persone, generando valore funzionale al vantaggio competitivo aziendale.

 

Emanuela Corazziari

bottone5

Tags: , ,