Soccer team in a huddle

SAP Hybris delinea i cinque aspetti chiave per una piattaforma e-commerce vincente

11, Aprile, 2017 di SAP News

Milano, 11 aprile 2017 – Oggi, la maggior parte delle aziende italiane è dotata di una qualche soluzione di e-commerce. Questo però non è sufficiente nel garantire una trasformazione digitale sostenibile nel tempo, perché le esigenze sono destinate a cambiare o, più semplicemente, le piattaforme utilizzate cessano a un certo punto di rispondere a tutte quelle necessità per cui erano state inizialmente acquisite. Ad esempio, una soluzione scelta qualche anno prima perché pacchettizzata e di rapida implementazione, qualche anno dopo, al crescere del volume di vendite online, può rivelarsi troppo rigida e limitata a livello funzionale. È quindi una buona pratica rivalutare periodicamente la piattaforma in uso, per assicurarsi che sia in grado di accompagnare l’azienda nella sua crescita. In 5 punti, SAP Hybris ha delineato gli elementi differenzianti per un e-commerce che sia davvero in grado di contribuire a una più generale evoluzione delle aziende a 360 gradi, da un punto di vista commerciale, tecnico e finanziario e su tutti i canali di vendita.

  1. Flessibilità

La piattaforma e-commerce deve poter crescere insieme all’azienda, specie dal punto di vista finanziario. Ciò significa che il total cost of ownership (TCO) deve mantenersi stabile anche quando l’azienda è in una fase di forte espansione. Se così non fosse, il rischio sarebbe quello di aumentare il margine di guadagno del fornitore a scapito dei profitti aziendali.

  1. Integrazione con la gestione degli ordini e del magazzino

Per realizzare un vero e-commerce omnicanale è necessario riuscire ad armonizzare i sistemi di magazzino e di gestione degli ordini in maniera trasversale su tutta l’azienda, sia sui canali fisici sia su quelli digitali. Ecco perché è fondamentale. E’ inoltre indispensabile che il fornitore della piattaforma abbia le competenze e l’esperienza necessaria per garantire l’integrazione tra la piattaforma e-commerce e i processi di core business, senza doversi affidare a terze parti con conseguente aumento dei costi.

  1. Personalizzazione

La piattaforma e-commerce è stata progettata per gestire un business più complesso del retail tradizionale? Quali sono gli elementi di differenziazione rispetto alla concorrenza? È possibile ricorrere a una personalizzazione avanzata? La vetrina digitale si distingue effettivamente nel mare magnum delle offerte? E cosa succederebbe se il modello di business dovesse cambiare, passando, ad esempio, dalla vendita di prodotti alla vendita di abbonamenti? Per rispondere a tutte queste sfide, una piattaforma deve essere flessibile e prevedere opzioni plug and play che possano contribuire al raggiungimento degli obiettivi prefissati. Inoltre, per soddisfare sempre nuove esigenze, la piattaforma deve essere anche in grado di supportare diverse opzioni di implementazione, sia cloud sia on-premise.

  1. Product Content Management e funzionalità di gestione degli ordini

La gestione delle informazioni sui prodotti – dalla descrizione al prezzo, dalle specifiche alle immagini e ai video, fino ai commenti e alle recensioni – è un elemento determinante per l’efficacia di una vetrina digitale.  Una volta che il cliente avrà effettuato l’acquisto, sarà poi necessario gestire l’ordine e soddisfare al meglio tutte le sue aspettative, usando un sistema avanzato di gestione degli ordini (OMS). Un modo per eliminare i costi aggiuntivi legati alla fase successiva all’acquisto è optare per una soluzione che includa di default questo tipo di funzionalità, riducendo al tempo stesso i costi di possesso della piattaforma.

  1. Gestione unificata del cliente

La piattaforma e-commerce deve anche potersi integrare con le soluzioni di customer service, analytics in tempo reale, marketing/re-marketing e merchandising. Se il vendor sta iniziando solo ora a preoccuparsi di

questi aspetti, che sono invece cruciali in un panorama estremamente variabile come quello attuale, forse è il caso di ripensare alla strategia digitale attuata. Infatti, in un mercato sempre più competitivo, è indispensabile avere una chiara visione della clientela e non perdere tempo perché i clienti di oggi, esigenti, informati ed estremamente attenti a tutto ciò che si muove sul mercato, non aspettano.

In un contesto in cui le esigenze di business devono seguire e soddisfare le tendenze del mercato e le necessità sempre in evoluzione dei consumatori, le aziende devono trovare il modo di stare al passo con i tempi, dotandosi di una tecnologia digitale che possa consentir loro di non perdere il vantaggio competitivo rispetto ai propri concorrenti.

Ecco, dunque, che riesaminare periodicamente la strategia digitale e valutarla sulla base delle funzionalità della piattaforma esistente diventa la strada più efficace per sostenere la crescita e la futura evoluzione aziendale.

 

 

 

Informazioni su SAP

In qualità di leader mondiale nelle soluzioni software per il business, SAP (NYSE: SAP) fornisce applicazioni e servizi per supportare aziende di qualsiasi dimensione operanti in qualunque settore di mercato. Dal back office alla direzione, dal magazzino al punto vendita, dai computer ai dispositivi mobili – SAP consente alle persone e alle organizzazioni di lavorare insieme in modo più efficiente e di utilizzare le informazioni di business in modo più efficace per competere con successo. Le applicazioni e i servizi SAP permettono a oltre 345.000 aziende clienti di operare profittevolmente, di adattarsi costantemente al mercato e di crescere in modo sostenibile. Ulteriori informazioni sono disponibili all’indirizzo www.sap.com/italy.

* SAP Hybris è il marchio lanciato nel gennaio 2016 per rappresentare le soluzioni SAP dedicate al commerce e al customer engagement, nonché l’offerta, i dipendenti e il business dell’acquisita hybris AG, che continuerà a essere entità legale fino al completamento del processo di integrazione con SAP

Per maggiori informazioni, visita il sito http://www.hybris.com/.

# # #

Any statements contained in this document that are not historical facts are forward-looking statements as defined in the U.S. Private Securities Litigation Reform Act of 1995. Words such as “anticipate,” “believe,” “estimate,” “expect,” “forecast,” “intend,” “may,” “plan,” “project,” “predict,” “should” and “will” and similar expressions as they relate to SAP are intended to identify such forward-looking statements. SAP undertakes no obligation to publicly update or revise any forward-looking statements. All forward-looking statements are subject to various risks and uncertainties that could cause actual results to differ materially from expectations. The factors that could affect SAP’s future financial results are discussed more fully in SAP’s filings with the U.S. Securities and Exchange Commission (“SEC”), including SAP’s most recent Annual Report on Form 20-F filed with the SEC. Readers are cautioned not to place undue reliance on these forward-looking statements, which speak only as of their dates.

© 2017 SAP SE. All rights reserved.

SAP and other SAP products and services mentioned herein as well as their respective logos are trademarks or registered trademarks of SAP SE in Germany and other countries. Please see http://www.sap.com/corporate-en/legal/copyright/index.epx#trademark for additional trademark information and notices.

Nota per i giornalisti:

Video in qualità broadcast e foto in formato digitale sono disponibili su: www.sap.com/photos dove i giornalisti possono trovare materiali in alta risoluzione. Al link www.sap-tv.com sono invece disponibili video storie su vari argomenti, con possibilità di embedding dei video in siti web, condivisione via link, RSS feed.

Ufficio Stampa SAP Hybris Italia

Theoria

Tiziana Capece/Laura Mantovani

Tel. (+39)  02 2022151

Cell. (+39) 3485114121/3939859409

tiziana@theoria.it 

laura.mantovani@theoria.it