Soccer team in a huddle

Non immaginate le città del futuro. Le smart cities sono già qui!

7, Giugno, 2017 di Carlo Nigri

città smart

Tutte le storie che si raccontano ai bambini iniziano con “c’era una volta”. Bene, cominciamo così anche la nostra… C’era una volta un sistema IT per la gestione delle utility: luce, acqua, gas… non importa quale. Era un sistema solido, stabile e leader di mercato allo stesso tempo però complesso. Tanto che gli operatori delle diverse aziende che lo usavano venivano “attentamente formati” su come eseguire il proprio lavoro utilizzando molti e diversi comandi, transazioni, controlli.

C’era una volta.

Ora invece immaginate un cliente di una utility che, mentre passeggia per il suo quartiere, usa lo smartphone per segnalare un guasto – o un qualsiasi evento che richieda un intervento tecnico – con pochi tocchi sullo schermo o addirittura un post sui social network.

città smart

Immaginate poi che l’operatore che riceve questa segnalazione abbia davanti a sé una semplice schermata che gli presenta una mappa d’insieme dello stato della rete di distribuzione ma che gli permette anche di gestire ogni singolo dettaglio dei componenti della rete stessa. Può controllare i segnali che arrivano direttamente dal campo, sapere dove sono le condotte, evidenziare dove sia esattamente il problema segnalato e, con un semplice clic, inviare dove serve una squadra di pronto intervento, la più vicina e con le capacità tecniche richieste.

Con il vecchio sistema di gestione, l’operatore avrebbe dovuto fare diverse chiamate telefoniche, usare applicazioni diverse, eseguire più transazioni, creare diversi documenti. Se il problema fosse stato davvero urgente, avrebbe dovuto chiamare il proprio responsabile per essere autorizzato e creare un ordine con i fondi necessari per l’intervento delle squadre di manutenzione.

Lo scenario “da favola” che abbiamo descritto è reale, non è più necessario immaginarlo. Queste sono le città smart, il futuro (molto prossimo) in cui le condotte di gas e acqua possono essere costantemente monitorate da una centrale di controllo, in cui i pali della luce segnalano problemi e trasmettono dati ambientali, in cui il cliente da qualsiasi canale di comunicazione può partecipare in maniera proattiva all’operatività delle utility. Tutto questo oggi è realtà grazie all’uso dell’IoT in campo industriale e dei Big Data. E soprattutto di soluzioni abilitanti quali SAP Leonardo.

 

Carlo Nigri
Industry Solution Advisor

città smart

Tags: , , , , ,