Soccer team in a huddle

I Big Data fanno bene alla logistica: un caso pratico

26, Settembre, 2017 di Fabio Fontana

Il concetto di analisi dei Big Data viene associato prevalentemente alle applicazioni industriali e del retail, in realtà però le soluzioni di Big Data analytics possono portare vantaggi in qualsiasi ambito. Una nostra esperienza dimostra ad esempio che anche i processi di logistica possono essere notevolmente migliorati grazie all’analisi approfondita dei dati.

Il progetto in questione è stato portato avanti per una importante azienda di spedizioni, che si è posta l’obiettivo di rivisitare l’intero processo logistico di gestione e consegna dei pacchi e della corrispondenza. Nell’ambito di questo progetto Altevie Technologies ha tra l’altro implementato il sistema che si occupa della elaborazione di tutti i dati raccolti man mano nel tempo, riguardo al flusso delle spedizioni, e gli algoritmi di analisi dei dati stessi, sviluppati per verificare e valutare le prestazioni del processo logistico.

La raccolta dei dati è infatti distribuita lungo tutta la catena di spedizione e consegna, coprendo e monitorando tutte le fasi del processo logistico. Questo significa raccogliere, memorizzare e poi analizzare qualcosa come cento milioni di record ogni ora. Le relative informazioni vengono conservate in un sistema centralizzato e, partendo da questo, tutto il funzionamento della catena di logistica viene sintetizzato in una dashboard di controllo e gestione che permette ai responsabili aziendali di seguire e tracciare tutte le spedizioni in corso ed effettuate. I dati sulle spedizioni vengono infatti conservati per i sei mesi successivi al completamento della consegna stessa, per garantire analisi più approfondite, con confronti nel tempo, e anche per gestire uno storico delle operazioni di consegna.

Il sistema realizzato da Altevie Technologies ha apportato diversi vantaggi importanti rispetto alla situazione di partenza. In primo luogo è stato reso notevolmente più veloce l’aggiornamento dei dati di tracciamento delle spedizioni: in precedenza si registravano ritardi anche di alcuni giorni tra il completamento di una operazione e la sua memorizzazione a sistema, ora lo scarto massimo è di sei ore. Inoltre la raccolta dati avviene in molti punti diversi del processo logistico, il che ha permesso di valutare l’efficienza dei suoi diversi segmenti e quindi di ottimizzare direttamente questi ultimi, intervenendo con precisione dove necessario.

 

Fabio Fontana
Altevie Technologies S.r.l.

Tags: ,