Soccer team in a huddle

La Filiera Agroalimentare in Digital Transformation

3, Ottobre, 2017 di Gianluca Pescatori

L’agroalimentare è uno dei settori portanti dell’economia italiana. È anche uno dei più “storici”, ma sta vivendo una forte trasformazione sulla spinta dell’evoluzione dei clienti finali. In generale oggi il consumatore è informato e vuole esserlo sempre di più, in campo alimentare è interessato all’origine degli alimenti e delle materie prime perché è attento alla salute e alla sostenibilità.

Così le aziende del food&beverage si sono aperte all’innovazione digitale e hanno iniziato ad applicarla in tutta la filiera agroalimentare: dalla produzione di materie prime alla loro trasformazione, sino alla parte logistica. Tutti questi ambiti possono migliorare grazie alla Digital Transformation.

 

Il primo anello della catena agroalimentare comprende le aziende che producono e raccolgono le materie prime. Qui è in atto la grande rivoluzione dello Smart Farming e dell’agricoltura di precisione. Distribuire sensori nelle coltivazioni e negli allevamenti porta una grande mole di informazioni che, analizzate con opportuni sistemi informativi, consentono di migliorare la produzione. Ad esempio intervenendo con fertilizzanti o antiparassitari solo là dove serve, oppure cambiando i parametri ambientali in una serra.

Per le aziende che si occupano di trasformazione delle materie prime e del confezionamento dei prodotti alimentari la visione della digitalizzazione è quella di molte altre imprese industriali. L’adozione di piattaforme evolute come S/4HANA e di applicativi preconfigurati da un lato e, dall’altro, sviluppi tecnologici come l’IoT permettono di definire un ambiente sempre più digitale per la gestione dei processi di business. Ne guadagnano tutti gli aspetti chiave per il settore: controllo qualità, tracciabilità, analisi dei dati di produzione, CRM, gestione magazzino, eCommerce.

 

L’ultimo anello della catena del valore agroalimentare è la distribuzione. Il buon funzionamento della logistica è essenziale per conquistare il consumatore, che deve essere sicuro della qualità di ciò che compra e vuole una piacevole esperienza d’acquisto. Anche qui la digitalizzazione gioca su più tavoli: ad esempio le soluzioni applicative verticali ottimizzano i flussi logistici e le attività di CRM mentre l’IoT permette il monitoraggio continuo delle condizioni degli alimenti.

In tutto questo c’è una logica d’insieme. Come la filiera agroalimentare è un tutt’uno, così le soluzioni portate dalla Digital Transformation sono trasversali: possono dialogare tra loro ed estendersi tra attori diversi della filiera. Garantendo così le sinergie che portano trasparenza e qualità. Proprio ciò che i consumatori cercano.

 

Gianluca Pescatori
SIDI

 

Scopri la piattaforma SIDI dedicata al Food & Beverage

Tags: , ,