L’arte del fare buon uso del tempo a disposizione

«- Non ho risposto al vostro perché? Aspettate una risposta al vostro perché? – fece il capitano, ammiccando con gli occhi. – Questa parolina, “perché”, è diffusa per tutto l’universo fin dal primo giorno della creazione, signora, e tutta la natura grida ogni momento al suo Creatore “perché?” e son già settemila anni che non riceve risposta!».

Fëdor Michajlovič Dostoevskij, “I demoni”.

 

In un contesto sempre più veloce e competitivo (come quello attuale) avere chiara in testa la strategia di business da perseguire non basta: senza un team di lavoro coinvolto e motivato, nessun obiettivo è realmente perseguibile con successo. Perché diventi tale, occorre fare ricorso in maniera strutturata a soluzioni di Human Capital Management in grado di digitalizzare i processi di gestione delle risorse umane e fornire risposte concrete alle esigenze del business.

Sempre più alla portata anche della piccola e media impresa italiana, questo genere di soluzioni consente di avviare un processo che va ben oltre la corretta gestione amministrativa o cogente del personale. Chi si occupa di recruiting, ad esempio, deve calarsi all’interno del contesto in cui nuovi talenti e risorse esistenti stanno o andranno a lavorare dando priorità alla motivazione per fornire una risposta ai tanti “perché?” palesi – ma soprattutto latenti – nelle organizzazioni complesse.

Ma in tutto questo c’è un elemento critico spesso sottovalutato: il tempo. Gli strumenti HR di nuova generazione devono poter essere messi in produzione con tempi certi, ragionando secondo le priorità specifiche dell’azienda e concentrandosi sui risultati attesi. Il Time to Business diventa quindi un nuovo KPI da tenere presente e massimizzare quando ci si appresta ad affrontare un percorso di digitalizzazione dei processi HR.

Questo è quanto si propone di fare ALLOS con la metodologia TALENTO, grazie alla quale diventa possibile implementare i moduli della suite SAP SuccessFactors con tempi di progetto chiari e costi ridotti. La piattaforma diventa così accessibile anche alle piccole e medie imprese che possono ora beneficiare di una soluzione di classe enterprise per coinvolgere, gestire e motivare le proprie persone. La metodologia progettuale si basa su acceleratori, modelli e best practices di settore mutuate da centinaia di progetti già sviluppati da ALLOS e consente di digitalizzare i seguenti processi:

  • Learning;
  • Performance;
  • Recruiting;
  • Career Development & Succession;
  • Core HR.

La metodologia TALENTO consente dunque di ridisegnare l’esperienza progettuale SAP SuccessFactors affinché, senza reinventare la ruota, si possa puntare ad accelerare i risultati, adattando best practice di settore al contesto di ogni singola azienda cliente.

Scopri come SONEPAR ITALIA sia riuscita, grazie ad Allos, a digitalizzare il proprio processo di People Appraisal in un solo mese di progetto.

Viviana Rosetti,
ALLOS | EOH Cloud