La tecnologia di ultima generazione traccia una netta linea di demarcazione tra i Leader digitali e gli altri

L’idea di riorganizzare un’infrastruttura IT a partire da zero ha un forte appeal. Perché permetterebbe di implementare strumenti e processi nuovi per analizzare ampi volumi di dati in tempo reale e prendere decisioni più consapevoli. E l’inclusione di modelli basati sul cloud accelererebbe la fruibilità di risorse nuove senza compromettere la continuità e la sicurezza della gestione operativa. O, addirittura, consentirebbe all’azienda di sfruttare tecnologie di ultima generazione, quali l’Internet of Things (IoT), l’intelligenza artificiale, l’apprendimento automatico, i digital twins o le analisi avanzate.

Ma, ahimè, per la delusione di molti CIO, questo scenario da sogno è un lusso che la maggior parte delle aziende, dalle startup ai grandi conglomerati, non si può permettere. Aziende che, seppur con riluttanza, continuano ad aggiornare un’infrastruttura IT messa a punto molto tempo prima, fatta per assicurare una performance prevedibile e affidabile e un reporting basato sulle serie storiche.

Sfortunatamente, la maggior parte delle iniziative di trasformazione digitale non sfociano in un livello di maturità e vantaggio competitivo tale da garantire la leadership dell’azienda. Secondo il report SAP Center for Business Insight “SAP Digital Transformation Executive Study: 4 Modi di distinguersi come leader,” realizzato in collaborazione con Oxford Economics, il 97% dei 3.100 dirigenti intervistati falliscono nel dare esecuzione alla loro visione digitale.

 

Ciò che separa i leader digitali dal 97% degli altri intervistati è la corretta scelta tecnologica.

Ma cosa succede quando un’azienda decide di abbracciare la trasformazione digitale? Ripensa i suoi modelli di business e rivisita le dinamiche correnti del settore? Rifocalizza ancor più le sue strategie sul cliente? O ripensa le procedure per sviluppare e attirare il talento giusto?

Sicuramente fa tutto questo. O per lo meno ci prova, perché è pressoché impossibile riuscire ad attuare le suddette strategie senza utilizzare una tecnologia di ultima generazione. Secondo lo studio del SAP Center for Business Insight, i leader digitali stanno già scommettendo sulle innovazioni di “domani” e non basano più le loro scelte di implementazione su quello che fanno i concorrenti.

Per i leader digitali, la tecnologia di ultima generazione non è qualcosa che succederà nei prossimi 3–5 anni – è il presente. Big Data e analisi, l’internet delle cose e l’apprendimento automatico sono elementi che i leader digitali stanno già integrando nella loro infrastruttura portante. E facendo leva su un’architettura bimodale, questo approccio favorisce una poderosa trasformazione a costi contenuti.

Fonte: SAP Digital Transformation Executive Study: 4 Modi di distinguersi come leader,” SAP Center for Business Insight, in collaborazione con Oxford Economics, 2017

 

La tecnologia di ultima generazione è un elemento critico della leadership digitale

I leader digitali stanno maturando ad un ritmo così rapido che i loro rivali, piccoli e grandi, – fanno fatica a tenere il passo. Facendo grande attenzione a tutti gli aspetti impattati dalla tecnologia, dall’esperienza del cliente al rapporto con i partner e al valore del marchio, al coinvolgimento dei dipendenti e alla crescita del fatturato, stanno ripensando il modello operativo, continuando, però a rispondere alle dinamiche di mercato con maggiore velocità, sicurezza, performance e scalabilità.

Grazie alle iniziative di trasformazione digitale, chi sta al vertice può carpire informazioni preziose dai suoi pari di altri settori” afferma Pat Bakey, President of Industries SAP. Per esempio, dall’Executive Study La trasformazione digitale con SAP emerge come quasi il 50% dei dirigenti al vertice del settore manifatturiero ritenga che l’investimento in competenze digitali possa costituire il maggior motore della crescita dei ricavi nei prossimi due anni. Una percentuale analoga di dirigenti al vertice del settore dei servizi professionali e del settore bancario afferma che competenze e tecnologie digitali saranno i fattori che incideranno maggiormente sulla crescita dei ricavi nell’immediato futuro. Questi dati non fanno che confermare l’incredibile opportunità. Più i leader digitali si evolvono, maggiori saranno i vantaggi che riusciranno a realizzare in futuro. SAP Center for Business Insight ha già fatto notare come queste aziende siano riuscite ad aumentare i loro ricavi e a raggiungere un certo grado di differenziazione competitiva rispetto ai loro pari. Secondo i leader digitali, infatti, la crescita dei ricavi nei prossimi due anni sarà del 23%, di molto superiore alle stime di crescita delle altre aziende coinvolte nella ricerca, che si attestano intorno al 5%–10%.

Così come ci hanno fatto notare i leader digitali coinvolti nella ricerca, la tecnologia è avanzata ben oltre gli attributi a noi cari cinque anni fa. Al giorno d’oggi, il valore di ogni investimento digitale consiste nel promuovere la trasformazione digitale e non una versione più moderna dello status quo attuale. Solo le aziende che afferrano questa nuova realtà riusciranno ad assicurarsi il successo nell’economia digitale.

Per maggiori informazioni sui leader digitali, leggi la ricerca del SAP Center for Business Insight, realizzata in collaborazione con Oxford Economics, “SAP Digital Transformation Executive Study: 4 Modi di distinguersi come leader.”