Perché dovremmo avere strumenti di business intelligence in azienda?

Considerando tutti i dati raccolti per le singole fasi lavorative aziendali, abbiamo una vera e propria “miniera d’oro” sotto forma di big data. Anche se abbiamo questo “oro” in forma di “dati strutturati” è fondamentale saperlo valorizzare ma soprattutto rappresentare.

La visualizzazione dei dati è di fondamentale importanza per avere sempre sotto controllo l’andamento dei diversi reparti aziendali e poterli gestire in maniera efficiente. La rappresentazione di tutte queste informazioni deve essere di facile lettura anche per un utente che non ha l’esigenza analizzarle nel dettaglio ma deve poter identificare eventuali criticità o aree di miglioramento.

La rappresentazione dei dati è sintetizzata nelle parole “Business Intelligence”. Quest’ultima è un insieme di strumenti informatici che raccoglie e analizza i dati e che ha il suo punto di forza nella distribuzione veloce di questi ultimi alle persone interessate. Gli strumenti messi a disposizione dalla “Business Intelligence” costituiscono una risorsa chiave per tutti i livelli aziendali poiché consentono la lettura e la condivisione del “dato” in tempo reale ed in modo simultaneo anche se le fonti sono tra loro diverse.

Tutti questi aspetti vengono gestiti dai moderni sistemi ERP. Nel caso specifico SAP Business One su piattaforma SAP HANA contiene tutte le componenti di “Business Intelligence” in un unico sistema informativo aziendale: Big Data, In-memory computing, real time analitics, reporting, dashboard con KPI e grafici ma soprattutto un Portale web per la consultazione ed il delivery dei singoli report in varie modalità.

La sfida che ha raccolto l’azienda SAP, la prima company al mondo che sviluppa da sempre solo soluzioni ERP per le SMB e soprattutto per le LARGE ENTERPRISE, è quella di avere in un’unica piattaforma sia le transazioni classiche dell’ERP che la Business Intelligence.

Purtroppo, quest’ultima parte dei progetti SAP è spesso trascurata ma è il vero valore aggiunto di un progetto di migrazione ad un ERP strutturato come SAP Business One che coinvolge tutti i reparti aziendali. Tutti i dati inseriti dai singoli utenti arricchiscono le informazioni globali dell’azienda e ne consentono l’analisi in tempo reale. Questa è una prerogativa della sola piattaforma SAP HANA la quale consente ai responsabili delle singole aree aziendali, specialmente al board aziendale, di prendere decisioni “in tempo reale”.

Il valore aggiunto della Business Intelligence è anche l’esperienza dei consulenti SAP che, sempre di più, devono essere visti come consulenti organizzativi e direzionali. Oltre a conoscere tutti i processi aziendali, che generano dati strutturati, è fondamentale sapere aggregare le informazioni e poterle visualizzare attraverso KPI, grafici, torte o liste dettagliate. Nell’era dei big data l’unico strumento che permette di avere una lettura facile e veloce è la Business Intelligence.

Oltre ad analizzare i dati memorizzati è necessario avere anche delle previsioni, sempre in tempo reale, dei cambiamenti che alcuni dati hanno sui processi aziendali. Anche l’analisi predittiva è presente nella piattaforma SAP HANA.

L’importanza del “dato” è cresciuta progressivamente negli ultimi anni e la sua analisi predittiva è diventata il fattore competitivo per eccellenza tra le aziende che ne hanno fatto la base delle loro strategie di business. Il mercato richiede tempi molto rapidi per prendere le decisioni e solo le aziende che sono in grado di “giocare” la partita con le nuove regole che il mercato impone saranno destinate a creare valore per sé stesse e per il mercato in cui operano.

Alessio Maggi, SMB Director, Alfa System

Per informazioni contattaci.